Di Maio: “L’Italia oggi riapre ma ci aspettiamo reciprocità”

Le dichiarazioni del ministro degli Esteri

Foto Domenico Stinellis / AP in foto Luigi Di Maio

MILANO“L’Italia per rilanciare la propria economia interna ha scelto la giornata odierna, anche per riaprire le frontiere, ma ci aspettiamo reciprocità da tutti gli altri Paesi europei. Siamo stati i primi a essere colpiti dalla pandemia, ma oggi stiamo andando meglio di altri. In vista del 15 giugno la nostra volontà è quella di sbloccare alcune chiusure che ancora, con rammarico, dobbiamo registrare”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio nel corso della conferenza stampa congiunta al termine del suo incontro con l’omologo francese, Jean-Yves Le Drian. “L’approccio individualistico – ha aggiunto – danneggia l’immagine stessa dell’Europa, oltre che il mercato unico europeo”.

Di Maio: “La visita di Le Drian dimostra la vicinanza della Francia

Prosegue Di Maio: “Come sua prima visita ha scelto l’Italia, e questo per noi rappresenta un’ulteriore prova di vicinanza al nostro Paese. Questa pandemia ci ha messo a dura prova ma oggi ci stiamo rialzando. Oggi l’Italia sceglie di ripartire, forte della propria esperienza e certa delle proprie capacità. Ringrazio Jean-Yves, perché se possiamo risollevarci è anche grazie ai Paesi amici. E tra questi c’è la Francia. Parigi ha anche inviato forniture mediche”.

L’Italia vuole reciprocità

“Rispettiamo il fatto che il 15 giugno sia diventato il d-day del turismo europeo – ha aggiunto Di Maio – perché i tempi in cui si è entrati in questa pandemia sono stati diversi. Ma ci aspettiamo reciprocità, in modo che i cittadini possano spostarsi nei diversi Paesi senza quarantena. Noi abbiamo sempre favorito la mobilità dei lavoratori a livello transfrontaliero. Ma ci sono alcuni Paesi che dicono che non apriranno all’Italia. E questo è sbagliato, perché già abbiamo detto che i corridoi turistici sono discriminatori, questa decisione sarebbe ancora più sbagliata”.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome