Hong Kong, arrivati gli attivisti a Victoria Park per commemorare piazza Tienanmen

Mentre la Cina rafforza il suo controllo su Hong Kong, gli attivisti della città hanno sfidato il divieto della polizia e hanno sfondato le barricate per commemorare il 31 anniversario del massacro di piazza Tienanmen.

(AP Photo/Kin Cheung)

HONG KONG – Mentre la Cina rafforza il suo controllo su Hong Kong, gli attivisti della città hanno sfidato il divieto della polizia e hanno sfondato le barricate per commemorare il 31 anniversario del massacro di piazza Tienanmen. Il corteo ha raggiunto Victoria Park per celebrare la tradizionale veglia in ricordo delle vittime. La manifestazione era stata messa al bando ufficialmente per motivi sanitari legati al Covid-19. I membri della Hong Kong Alliance, l’organizzazione democratica fondata nella città quando era ancora una colonia britannica, durante le proteste degli studenti in piazza Tienanmen, si sono riuniti al Victoria Park, vestiti con camicie nere decorate con la parola “verità” scritta in caratteri cinesi. Hanno acceso candele e hanno esortato gli astanti a fare lo stesso per ricordare le vittime del massacro e mostrare il loro sostegno alla causa democratica in Cina. A guidarli, il presidente dell’Alleanza Lee Cheuk-yan che ha condotto il gruppo di circa 15 persone in una processione con le candele intorno al parco gridando lo slogan “Stand with Hong Kong”. “Lo facciamo da 30 anni, abbiamo il diritto di farlo, questa è una processione pacifica”, ha affermato Lee, dicendo che sarebbe “assurdo” se questo comportamento fosse criminalizzato.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome