Conte e Sanchez all’ Ue: “L’apertura dei confini sia coordinata”

talia e Spagna hanno inviato una lettera alla presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, chiedendo che venga istituito al più presto un sistema di coordinamento per poter riaprire le frontiere interne dell'Ue e in particolare quelle esterne, sempre in un modo concordato tra tutti i paesi, dopo l'emergenza coronavirus.

Foto Palazzo Chigi/Filippo Attili/LaPresse

TORINO – Italia e Spagna hanno inviato una lettera alla presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, chiedendo che venga istituito al più presto un sistema di coordinamento per poter riaprire le frontiere interne dell’Ue e in particolare quelle esterne, sempre in un modo concordato tra tutti i paesi, dopo l’emergenza coronavirus. “È tempo di riattivare le nostre economie, recuperare la normalità e anche un elemento fondamentale del progetto europeo come la libertà di movimento nell’area Schengen”, sottolineano nella lettera Pedro Sánchez e Giuseppe Conte. “I presidenti spagnolo e italiano richiedono criteri comuni, che non vi siano differenze tra i paesi”, ha rimarcato la portavoce di Sanchez, María Jesús Montero, citata dai media spagnoli.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome