Coronavirus, superata la soglia dei 6,5 milioni di casi nel mondo

Aumentano anche i decessi: 391mila fino a ieri. I dati sono stati pubblicati dall’Università americana Johns Hopkins

Foto Claudio Furlan - LaPresse

ROMA – Superata la soglia dei 6,5milioni di casi nel mondo. Secondo i dati forniti ieri dalla università americana Johns Hopkins i contagi da coronavirus hanno raggiunto i 6.639mila. L’ateneo americano ha comunicato anche il totale dei decessi, pari a 391mila fino a ieri, mentre sono 2.872.731 le persone guarite.

Il Brasile affonda

Non accenna a calare il numero dei contagi in America Latina che ha segnalato nella giornata di ieri un importante incremento (+48.829) per un totale di 1.153.938 casi conclamati e 59.344 decessi (+2.918).
E’ il Brasile a detenere il triste primato con 614.941 e un +30.925 solo ieri con un +1.473 decessi. Lo seguono, distanziati, il Perù (183.198 e 5.031) e il Cile (118.292 e 1.356).

Messico più di 5mila contagi

Fra le nazioni con più di 5.000 contagi troviamo poi Messico (101.238 e 11.729), Ecuador (40.966 e 3.486), Colombia (35.120 e 1.087), Repubblica Dominicana (18.319 e 520), Argentina (20.197 e 608), Panama (14.609 e 357), Bolivia (11.638 e 400), Guatemala (5.760 e 143) e Honduras (5.690 e 234).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome