Manchester City, massima segretezza sull’udienza di ricorso al Tas

Anche le identità dei tre giudici non sono state rivelate

Il Manchester City (AP Photo/Dave Thompson)

ROMA – Massima segretezza sul caso giudiziario che decidere se il Manchester City resterà bandito dalla competizione europea per due stagioni. La Corte di arbitrato dello sport (Tas) ha programmato tre giorni in un luogo sconosciuto per l’udienza di appello. Sarà realizzata tramite collegamento di videoconferenza che collega gli avvocati in Svizzera e Inghilterra. Il tribunale di Losanna afferma poi che il City e l’UEFA hanno richiesto massima riservatezza per il caso. Anche le identità dei tre giudici non sono state rivelate. Stando alle accuse il City avrebbe ingannato la UEFA per diversi anni per rispettare le regole di integrità finanziaria per i club.

(LaPresse/AP)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome