Milan, Pioli: “Con la Juve differenza sottile, non abbiamo fatto peggio”

Il rammarico dell'allenatore rossonero

Stefano Pioli (Photo by Miguel MEDINA / AFP)

TORINO – “I risultati sono chiari, si tratta di due pareggi. La differenza è stata proprio sottile. Non credo che nelle due partite abbiamo giocato peggio dei nostri avversari”. Lo ha detto il tecnico del Milan Stefano Pioli ai microfoni Rai commentando l’eliminazione dalla Coppa Italia dopo lo 0-0 nella semifinale di ritorno contro la Juventus. “E’ chiaro che aver subito il gol in casa ci costringeva a segnare qua e noi non ci siamo riusciti – ha aggiunto – Abbiamo fatto una partita eccezionale dal punto di vista difensivo, questo ci deve insegnare che possiamo essere solidi e compatti. Abbiamo un obiettivo importante da conquistare, ora siamo dispiaciuti perché avevamo tutti voglia di andare a Roma e giocare la finale”.

“Mi spiace dirlo però nel doppio punteggio pesa il rigore dell’andata”, ha aggiunto Pioli per poi analizzare il match. “Noi abbiamo subito troppo la pressione iniziale della Juve commettendo errori tecnici che ci hanno messo in difficoltà, poi abbiamo commesso l’ingenuità di rimanere in inferiorità numerica – ha aggiunto – Dopo abbiamo fatto una grandissima partita e abbiamo avuto 2-3 palloni che potevano farci sperare…”. “Peccato perché la coppa era un nostro obiettivo – ha concluso – Non ci siamo riusciti, ora dobbiamo conquistare l’Europa attraverso il campionato”.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome