Assurd, dai tour internazionali al dramma del lockdown. Senza aiuti dallo Stato

Intervista video alle Assurd, Cristina Vetrone e Lorella Monti. Musiciste campane che hanno portato la musica popolare del Sud Italia in giro per il mondo, per le strade e nei teatri più prestigiosi, collaborando con il coreografo Mauro Bigonzetti, con la Nuova Compagnia di Canto Popolare e con tanti altri artisti. Oggi si esibiscono anche con Chiara Carnevale, percussionista e cantante, e con Fulvio Di Nocera, contrabbassista (video).

Dalle strade ai teatri

Gli esordi “on the road” alla fine degli anni ’80, i festival “buskers” in Italia e in Svizzera, l’incontro con Bigonzetti e i concerti insieme agli Ars Nova, gruppo di musica popolare napoletana. Le due musiciste raccontano i loro 30 anni di attività artistica e la loro esperienza durante l’emergenza Coronavirus.

Il lockdown e gli aiuti statali mai arrivati

La pandemia le ha costrette a cancellare molte date, e solo dalla Svizzera hanno ottenuto il rimborso del cachet previsto per un concerto annullato. Pagano tasse altissime all’Italia anche quando lavorano all’estero e nemmeno loro, come tanti altri, hanno ricevuto il bonus di 600 euro promesso dal governo.

Il ritorno sulle scene con De Simone

La loro prossima collaborazione sarà quella con Roberto De Simone, compositore e regista teatrale napoletano, per l’opera “Giovanna D’Arco”, scritta per il Napoli Teatro Festival. Cristina Vetrone e Lorella Monti, insieme a Enza Pagliara, interpreteranno il ruolo di tre contadine.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome