Lecco, tragedia in Valvessina: soffoca i figli e poi si toglie la vita

Due gemelli di 12 anni, un maschio e una femmina, sono stati trovati morti a Margno, piccolo comune della provincia di Lecco.

MILANO – Due gemelli di 12 anni, un maschio e una femmina, sono stati trovati morti a Margno, piccolo comune della provincia di Lecco. A poca distanza è stato rinvenuto senza vita anche il corpo del padre. Lo riferiscono i carabinieri del comando provinciale di Lecco che stanno indagando sulla vicenda.

Il padre, stando alle prime ricostruzioni della tragedia, si è tolto la vita dopo aver ucciso i figli. Ad innescare la scia di sangue sarebbe stata la difficile separazione dell’uomo da sua moglie. Sono in corso ulteriori indagini per stabilire quanto è effettivamente accaduto.

L’uomo avrebbe prima strangolato i figli per poi decidere di uccidersi buttandosi dall’altissimo ponte della Vittoria a Maggio di Cremeno, luogo poco distante da dove è avvenuta la tragedia. A trovare i corpi dei figli è stata la madre, giunta dal Milanese disperata dopo aver ricevuto un SMS dal marito per informarla che non avrebbe più rivisto i figli. ìCoi miei ragazzi sempre insieme’ è il testo aggiunto alle ultime foto postate sui social dal quarantacinquenne. L’uomo, che non postava nulla dal primo dell’anno, ha pubblicato le immagini intorno alle 3 di notte, foto sue e dei bambini sorridenti in montagna.


UC

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome