Conte alla Camera: “Il decreto semplificazioni indispensabile per la nostra ripresa”

Il premier: "E'in corso un confronto costruttivo per creare la madre delle riforme"

Foto GIUSEPPE LAMI/LaPresse/Pool Ansa

ROMA – “La Pandemia ha determinato una recessione senza precedenti”. E’ un concetto noto. Lo dicono grafici, analisi e soprattutto le tasche degli italiani. E Giuseppe Conte ha ripetuto il concetto oggi durante il question time alla Camera. “Per delineare i termini della ripresa – ha aggiunto il presidente del Consiglio – è necessario il decreto semplificazioni. Per tale ragione, in queste ore, ci stiamo confrontando in maniera costruttiva per trovare le soluzioni migliori. Come ho sempre detto considero il decreto Semplificazioni la madre di tutte le riforme” .

“In queste ore – ha aggiunto – si sta lavorando alla nuova compagine societaria e si sta valutando intervento pubblico, perché riteniamo migliore garanzia per raggiungere livelli ambientali, occupazionali”. 

Le misure che saranno introdotte con il decreto-legge Semplificazioni “sono volte a produrre un’accelerazione e una semplificazione degli iter di realizzazione delle opere e sono accompagnate, tengo a precisarlo, anche a un rafforzamento dei presidi di legalità”.

“In merito alla fase fase dell’affidamento delle opere, vengono semplificate le procedure esistenti, consentendo alle stazioni appaltanti di affidare i contratti in modo più semplice e più rapido per un periodo transitorio. Per quanto riguarda alcune opere di particolare interesse nazionale, ma non solo – ha proseguito il presidente – si è previsto di introdurre, compatibilmente con il diritto europeo, la procedura negoziata senza bando. E qui abbiamo fatto riferimento alla comunicazione della Comissione Europea in maniera di appalti e Covid. La deroga alle norme in oggetto è accompagnata da specifiche misure in tema di trasparenza e pubblicazione degli atti e controlli di antimafia, che sono, da un lato, semplificati e, dall’altro, rafforzati, anche con il puntuale riconoscimento normativo dei protocolli di legalità”,ha sottolineato il premier.

“Le misure intervengono anche nella fase dell’esecuzione, al fine di accelerare non solo la cantierizzazione delle opere ma soprattutto la loro realizzazione. Il decreto semplificazioni – ha aggiunto – è indispensabile per modernizzare l’Italia e tornare a far correre il Paese. Il decreto semplificazioni è indispensabile per modernizzare l’Italia e tornare a far correre il Paese”.

UC

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome