Ue, Dombrovskis: “In autunno valuteremo il ritorno al Patto di Stabilità”

"L'applicazione della clausola di salvaguardia generale del Patto di Stabilità in queste circostanze è giustificata, ma il Fiscal Board ha detto che la cosa debba essere rivalutata al più tardi a primavera 2021. Questo è conforme a quanto pensa la Commissione Ue".

(Aris Oikonomou, Pool Photo via AP)

MILANO – “L’applicazione della clausola di salvaguardia generale del Patto di Stabilità in queste circostanze è giustificata, ma il Fiscal Board ha detto che la cosa debba essere rivalutata al più tardi a primavera 2021. Questo è conforme a quanto pensa la Commissione Ue”. Così il vicepresidente della Commissione europea, Valdis Dombrovskis, rispondendo a una domanda in conferenza stampa a Bruxelles. Dombrovskis ha confermato che il Fiscal Board, il Comitato consultivo europeo per le finanze pubbliche, ha chiesto all’esecutivo Ue di rivalutare l’applicazione delle norme del Patto al più tardi dalla primavera 2021. “Non abbiamo fissato una data specifica per disattivare la clausola generale perché c’è troppa incertezza attualmente. Dovremo tornare su questa questione in autunno, con le previsioni del ciclo economico che magari ci daranno qualche indicazione. A quel punto potremo prendere una decisione o al più tardi entro primavera 2021”, spiega Dombrovskis.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome