Roma, operazione ‘Luna brasiliana’: misure cautelari per sfruttamento della prostituzione

Operazione contro soggetti ritenuti responsabili di aver costituito 2 distinte organizzazioni criminali, composte e dirette da cittadini brasiliani e italiani.

Una prostituta (Foto LaPresse - Stefano Porta)

ROMA – Sin dalle prime ore della mattinata la Squadra Mobile, coadiuvata da personale del Reparto Prevenzione Crimine Lazio – in esecuzione di un’Ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Roma – su richiesta della Procura della Repubblica capitolina, sta eseguendo misure cautelari in carcere. Nei confronti di soggetti ritenuti responsabili di aver costituito 2 distinte organizzazioni criminali, composte e dirette da cittadini brasiliani e italiani. Volte a favorire l’immigrazione clandestina nonché l’induzione, lo sfruttamento ed il favoreggiamento alla prostituzione di cittadini sudamericani.

Rifornivano piazza di spaccio a Corviale: 11 misure cautelari

I Carabinieri del Comando Provinciale di Roma stanno dando esecuzione a due ordinanze di custodia cautelare. Su richiesta della DDA e della Procura della Repubblica per i Minorenni – una nei confronti di 8 persone (7 in carcere e 1 agli arresti domiciliari) e l’altra nei confronti di 3 minorenni (collocamento in comunità). Ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti e danneggiamento.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome