Caserta, false assunzioni per avere l’indennità di disoccupazione: 662 denunce

Denunciati 6 consulenti del lavoro, 25 legali rappresentanti di società e oltre 600 'furbetti del sussidio'

Guardia di Finanza
Foto Fabio Cimaglia / LaPresse

CASERTA – La compagnia della guardia di finanza di Aversa, nel casertano, nei primi cinque mesi del 2020, sulla base degli esiti dei preliminari accertamenti ispettivi dell’Inps e su delega della Procura di Napoli Nord, ha concluso mirati approfondimenti investigativi su 27 società che sulla carta risultavano aver assunto centinaia di lavoratori. Per poi, in breve tempo, licenziarli tutti. Creando così il presupposto normativo per permettere loro di ottenere l’indennità mensile di disoccupazione. Sono 662 i soggetti denunciati, a vario titolo, per truffa aggravata nei confronti dell’ente previdenziale. Per un profitto illecito, pari alle indennità illecitamente percepite, che sfiora i 2 milioni di euro. Tra questi, denunciati 6 consulenti del lavoro, 25 legali rappresentanti di società e oltre 600 ‘furbetti del sussidio’.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome