Indagati i leghisti Nespoli e Catapano

Il nome dell'ex parlamentare spunta nell'inchiesta sui presunti illeciti nella gestione del servizio di igiene urbana ad Afragola. Quello del coordinatore provinciale del Carroccio è stato collegato al presunto abuso d'ufficio commesso nella nomina del comandante dei vigili urbani

Nuova grana giudiziaria per Vincenzo Nespoli. L’ex senatore è coinvolto nell’inchiesta sui presunti illeciti relativi alla gestione del servizio di igiene urbana nella città di Afragola.

Le ipotesi di reato contestate a Nespoli sono emerse nel corso dell’attività investigativa, realizzata dai finanzieri del gruppo di Frattamaggiore e coordinata dalla procura di Napoli Nord, riguardanti la gara di appalto per i disabili. Ed infatti le fiamme gialle hanno notificato un provvedimento cautelare (divieto di dimora) ad un dirigente del Comune di Afragola, cinquantenne e residente nella città partenopea, ed al rappresentate di un’associazione di 57 anni. Ad entrambi i pm di Aversa contestano la turbata libertà degli incanti.

I militari, nelle scorse ore, hanno perquisito anche l’abitazione dell’ex parlamentare e il suo ufficio di via Oberdan. ù

Tegola pure per un altro esponente del Carroccio: Vincenzo Catapano, primo cittadino di S. Giuseppe Vesuviano e coordinatore provinciale di Napoli della Lega, è finito sotto inchiesta per abuso d’ufficio. Il reato sarebbe stato consumato in relazione alla nomina del comandante dei vigili urbani avvenuta tre anni fa presso il Municipio che guida da sindaco.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome