Legge elettorale, Pd: “Iv era d’accordo sul proporzionale, firmò la nota congiunta l’8 gennaio”

Le parole del vicecapogruppo del Pd alla Camera dei Deputati

Foto:Cecilia Fabiano - LaPresse

ROMA – “Sulla legge elettorale è utile richiamare alla memoria di tutti noi la nota congiunta di agenzia con cui i rappresentanti della maggioranza, tra cui il Pd, lo scorso 8 gennaio annunciarono il raggiungimento dell’accordo su una legge proporzionale con soglia nazionale di sbarramento del 5%. Nota firmata, per il partito del senatore Renzi, dal deputato Di Maio cui segui’ una successiva riunione del tavolo di maggioranza sulle riforme tenutasi lunedì 17 febbraio 2020 quando si convenne all’unanimità che ci si sarebbe mossi in modo tale da approvare la nuova legge elettorale in almeno un ramo del Parlamento prima della celebrazione del referendum confermativo sulla riduzione del numero dei parlamentari”. Così il vicecapogruppo del Pd alla Camera dei Deputati Michele Bordo.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome