Torino, la grinta di Longo verso il derby: “Servono cuore e testa”

L'allenatore concentrato per la sfida di domani

Foto Tocco Alessandro / LaPresse Nella foto: Moreno Longo (Torino Fc);

TORINO – La 30/a giornata si apre con il derby della Mole, in programma domani pomeriggio allo Stadium. Una gara storica, un po’ perché si tratta della stracittadina numero 150, molto perché si gioca in condizioni estremamente particolari anche dal punto di vista climatico, dato che domani sono sono previsti sole e 30°, in un campionato fortemente condizionato dall’emergenza sanitaria. “Una situazione a cui non ci si abitua mai”, afferma ai microfoni di Torino Channel l’allenatore Moreno Longo, visibilmente concentrato. “Il calcio è dei tifosi, ci possiamo solo adattare”.

In casa granata aleggia una domanda: come affrontare la potenza di Cristiano Ronaldo e compagni? Longo ha a disposizione la rosa al completo, eccezion fatta per Baselli che ha appena iniziato la riabilitazione dopo l’intervento chirurgico al ginocchio. In vista del derby, il tecnico recupera anche Zaza dopo l’affaticamento muscolare alla coscia destra, che potrebbe diventare la spalla giusta per capitan Belotti: “Simone sta meglio”, assicura Longo. “E’ importante averlo a disposizione anche se non sappiamo ancora quale sarà il suo minutaggio”. Riguardo le condizioni di Ansaldi invece la situazione sembra ormai stabile: “Sta sempre meglio, con il suo recupero abbiamo più alternative. Abbiamo cercato di aiutarlo a rimettersi velocemente con allenamenti e scampoli di partita”.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome