Calcio Verona, Juric: “Europa? Vietato rilassarsi, bisogna sfruttare questa grande occasione”

"Poche volte capita di trovarsi in una situazione così, è vietato rilassarsi, dobbiamo dare il massimo, sfruttare questa grande occasione e poi vedere come va"

Foto Paola Garbuio/LaPresse

VERONA – “Poche volte capita di trovarsi in una situazione così, è vietato rilassarsi, dobbiamo dare il massimo, sfruttare questa grande occasione e poi vedere come va”. A salvezza ormai raggiunta, il tecnico dell’Hellas Verona Ivan Juric tiene alto il livello di attenzione alla vigilia della sfida di campionato contro il Brescia. Anche perché gli scaligeri sono in piena corsa per l’Europa. “Vanno fatti grandissimi complimenti ai ragazzi, hanno fatto qualcosa di stupendo e gran parte del merito va a loro. Sono un gruppo straordinario, molto unito e per tutto l’anno si sono spronati l’un l’altro nei momenti difficili – ha evidenziato in conferenza stampa – Mi auguro non subentri alcun tipo di appagamento, queste situazioni capitano poche volte nella vita e bisogna dare il 100%, andando oltre gli infortuni, il caldo e tutte le difficoltà inevitabili di un periodo così particolare”.

La sfida

 A proposito dell’avversario di domani Juric ha sottolineato che “è una squadra viva, noi cercheremo di fare la nostra gara come sempre. Non faccio calcoli sulla formazione, è normale ci siano alcuni elementi reduci da 4 partite consecutive un po’ affaticati, valutiamo come sempre di giorno in giorno”. Il tecnico del Verona è poi tornato sulla vittoria rocambolesca sul Parma. “Alcuni dei ragazzi hanno dovuto stringere i denti, è un periodo così, ma sono complessivamente contento di tutta la rosa e anche di chi ha giocato meno. Sono felice anche per Paro, il mio vice, che era in panchina. Mi fido di lui, ha la mia stessa visione ed è andato tutto bene – ha aggiunto – Verre? Discorso simile a Zaccagni: sta facendo molto bene e con maggiore concretezza in attacco può fare un ulteriore salto di qualità”, ha concluso Juric.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome