Code per i lavori in Liguria. Il Mit: stop ai cantieri critici entro il 10 luglio

Già tra le 12 e le 15 di domenica in A7 e A10 si sono registrate fino a 4 chilometri di code per lavori. Bollino rosso alle 16 sulla Genova-Savona-Ventimiglia tra Arenzano e Bivio

Foto Filippo Attili/Palazzo Chigi/LaPresse 22-02-2020 Roma, Italia PoliticaCoronavirus, vertice alla Protezione Civile con il Presidente Giuseppe ConteIl Presidente dell Consiglio, Giuseppe Conte, presiede la riunione del Comitato operativo sul Coronavirus al Dipartimento della Protezione Civile. Al vertice partecipano il Capo del Dipartimento della Protezione Civile e Commissario straordinario, Angelo Borrelli, il Ministro della Salute, Roberto Speranza, il Ministro degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, e il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli.DISTRIBUTION FREE OF CHARGE - NOT FOR SALE - Obbligatorio citare la fonte LaPresse/Palazzo Chigi/Filippo Attili

MILANO – Il cosiddetto ‘rientro intelligente’ in Liguria non conviene. È il pensiero comune degli automobilisti lombardi e piemontesi rimasti bloccati sulle autostrade liguri dopo una ‘fuga’ al mare. La buona notizia arriva però dall’incontro tra Mit e Aspi. “L’ultimazione dei cantieri più critici” sulle tratte liguri “è stata confermata al 10 luglio”, spiega il ministero delle Infrastrutture e dei trasporti. Una scadenza che, aggiunge, “dovrebbe contribuire alla normalità della circolazione”. E quindi far tornare la voglia di gite fuori porta anche a chi il primo weekend di luglio lo ha passato in macchina.

La linea del Mit

Già tra le 12 e le 15 di domenica in A7 e A10 si sono registrate fino a 4 chilometri di code per lavori. Bollino rosso alle 16 sulla Genova-Savona-Ventimiglia tra Arenzano e Bivio. Non è andata meglio sulla A26 in direzione Genova Voltri, dove si sono verificati 2 chilometri sempre per lavori tra Carpugnino e Meina. Il Mit ha chiesto alla società concessionaria di “accelerare le ispezioni sulle altre gallerie programmate dopo il 10 luglio, anche mettendo a disposizione personale e soluzioni tecnologiche più veloci”. Lunedì è, inoltre, prevista la definizione di un Protocollo operativo con Anas per la gestione coordinata dei cantieri in modo da assicurare, in caso di interruzioni al transito, una viabilità alternativa.

Code infinite in Liguria

Sulle code “infinite” dovute ai “cantieri” che causano “l’isolamento” della Liguria post lockdown interviene il presidente Giovanni Toti. “Regione è comunque riuscita a ottenere l’esenzione dei pedaggi e cantieri aperti sette giorni su sette, 24 ore su 24 – afferma -. Da tempo abbiamo chiesto una revisione del piano i cui effetti devastanti sono ogni giorno sotto gli occhi di tutti, ma non abbiamo ricevuto nessuna risposta. Anzi – attacca il governatore – il ministero non ritiene neppure di considerarci negli scambi che ha con il concessionario sul tema”.

(LaPresse/di Ester Castano)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome