Coronavirus, 6,5 milioni di persone in isolamento in Australia

Le autorità australiane isoleranno 6,6 milioni di persone nello Stato di vittoria, per tentare di controllare l'epidemia di coronavirus a Melbourne.

(AP Photo/Rick Rycroft)

TORINO – Le autorità australiane isoleranno 6,6 milioni di persone nello Stato di vittoria, per tentare di controllare l’epidemia di coronavirus a Melbourne. Lo ha riferito Cnn. Il confine tra il Victoria e il Nuovo Galles del Sud, i due stati più popolosi dell’Australia, sarà chiuso per la prima volta dall’inizio della pandemia, ha annunciato il premier dello Stato, Daniel Andrews. Secondo 7NEWS, il personale militare e la polizia si allineeranno al confine, permettendo a pochissime persone di attraversarlo. La situazione nello Stato di Victoria fa temere che il tasso di infezione possa presto aumentare in tutto il Paese. Domenica Victoria ha registrato il picco più alto, 127 nuovi casi al giorno, di cui 16 nelle nove torri di edilizia popolare poste in lockdown. In tutta l’Australia, più di 8.500 persone sono state infettate e 106 sono morte, secondo i dati della Johns Hokpins University.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome