Le frasi choc del giudice Esposito: “A Berlusconi farò un mazzo così”

Foto Roberto Monaldo / LaPresse in foto Silvio Berlusconi

MILANO – “Se mi capita a Berlusconi farò un mazzo così”. E’ la gravissima affermazione di chi dovrebbe essere il difensore della giustizia, scevro da condizionamenti ideologici e meramente politici. E invece viene beccato in una espressione poco consona per chi da anni veste la toga in un tribunale. Si tratta della stessa persona che nel 2013 condannò Silvio Berlusconi a 4 anni per frode fiscale.

La frase

La frase incriminata pronunciata da Antonio Esposito (e riportata da IlGiornale), il Presidente del Collegio di Cassazione che nel 2013 condannò Silvio Berlusconi, è stata riportata da tre addetti che lavorano con mansioni diverse presso dove il giudice ha alloggiato in vacanza nell’arco di tempo che va dal 2007 al 2010. Un periodo in cui avrebbe definito Silvio Berlusconi “una chiavica”

Le testimonianze

Tutti e tre potrebbero quanto prima essere chiamarti a testimoniare a Strasburgo, dove è stata depositata da parte dell’avvocato difensore di Berlusconi l’intercettazione. Il tutto merita un approfondimento per capire quanto ci sia di ideologico e strumentale da parte di certa magistratura nei confronti di Berlusconi, che ora chiede di andare fino in fondo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome