Borsa, Piazza Affari perde slancio: corrono Eni ed Enel

I mercati hanno guardato con apprensione la nuova impennata di casi di Covid-19 negli Stati Uniti

MILANO – Piazza Affari in lieve calo nella seconda seduta della settimana. Il Ftse Mib, reduce dal +1,55% della vigilia, è riuscito a mantenersi sopra la soglia dei 20 mila punti chiudendo a 20.012 pti (-0,10%) dopo una seduta ballerina. I mercati hanno guardato con apprensione la nuova impennata di casi di Covid-19 negli Stati Uniti (oltre quota 55mila nella giornata di ieri). Intanto, continuano le revisioni al ribasso delle stime economiche e oggi la Commissione UE ha tagliato quelle sull’intera UE a -8,7% e quelle sull’Italia a -11,2%, ossia la performance peggiore tra tutti gli stati dell’Ue.

Vola Enel, giù Telecom

Tra le big di Piazza Affari giornata in rialzo per Enel (+0,77% a 7,975 euro) che ha incrementato la propria partecipazione in Enel Chile di un ulteriore 3%, in linea con l’obiettivo annunciato dal gruppo Enel di aumentare la propria partecipazione azionaria nelle società operanti in Sud America, riducendo le minoranze azionarie. Tra i peggiori di oggi figura Telecom Italia a oltre -3 per cento sotto quota 0,35 euro. A pesare è l’annuncio di Iliad che prepara il suo ingresso nella rete fissa grazie all’accordo con Open Fiber.

Le banche

Nel settore bancario è continuata oggi la sovraperformance di Intesa Sanpaolo (-0,31%) rispetto a UBI (-1,97%) dopo l’avvio ieri dell’OPS e le precisazioni della banca guidata da Carlo Messina che indicano, tra l’altro, che l’allocazione del valore e delle sinergie derivanti dall’Ops su Ubi a favore degli attuali azionisti Ubi Banca è del 40% e non il 10% stimato dal consiglio di amministrazione di Ubi; quest’ultima ha controreplicato oggi su sinergie, dividendi e valore di concambio.

Atlantia in calo

Tra le banche calo di oltre l’1% per Banco BPM, mentre Unicredit ha ceduto lo 0,74%. Tra i segni meno Atlantia (-1,31%) con il premier Conte che ha dato l’ennesimo ultimatum. “Abbiamo indicato le nostre condizioni, ci dicano se è ok, altrimenti ci sarà la revoca”. In positivo invece DiaSorin (+2,17%) che ha lanciato un nuovo test molecolare per identificare due ceppi di influenza che presentano sintomi simili al Covid-19 ma sono diversi e sarà quindi importante per distinguere i diversi virus influenzali nella prossima stagione.

(LaPresse/Finanza.com)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome