Migranti, Turchia blocca imbarcazione con 276 persone a bordo: 8 arresti

Le autorità turche hanno bloccato un'imbarcazione, diretta verso l'Europa, con a bordo 276 migranti e hanno arrestato otto persone, ritenute trafficanti. Lo riporta l'agenzia turca Anadolu

Foto Ingento Renato / LaPresse

ANKARA (Turchia) – Le autorità turche hanno bloccato un’imbarcazione, diretta verso l’Europa, con a bordo 276 migranti e hanno arrestato otto persone, ritenute trafficanti. Lo riporta l’agenzia turca Anadolu. Le squadre di polizia e la guardia costiera hanno effettuato un’operazione sulla nave, ancorata vicino alla costa di Narlidere, vicino alla città costiera di Izmir. La barca si stava preparando a salpare con 276 migranti, tra cui 46 donne e 59 bambini, provenienti da Afghanistan, Bangladesh, Siria, Somalia e Iran.

 La Turchia, che ospita circa 3,7 milioni di rifugiati siriani, è uno dei punti di passaggio principali per i migranti che cercano di raggiungere l’Europa. L’episodio si è vericato mentre è in corso una missione di ricerca nella parte orientale del Paese dopo che un’imbarcazione è affondata in un lago lo scorso 27 giugno, con decine di migranti che sono rimasti intrappolati all’interno. Finora, le autorità hanno recuperato 11 corpi. Cinque sospetti trafficanti sono stati arrestati in relazione alla tragedia.

(LaPresse/AP)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome