Roma, fermati per un controllo antidroga e arrestati per spaccio

Nell’ambito dei controlli finalizzati alla prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, gli investigatori della Polizia di Stato hanno arrestato, nel tardo pomeriggio di ieri, 2 giovani

Foto Cecilia Fabiano - LaPresse Nella foto: la Polizia a piazza San Pietro

ROMA – Nell’ambito dei controlli finalizzati alla prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, gli investigatori della Polizia di Stato hanno arrestato, nel tardo pomeriggio di ieri, 2 giovani. Fermata un’autovettura a bordo della quale c’erano J.G., 22enne, alla guida e un suo amico, quasi maggiorenne, a lato passeggero, i poliziotti del commissariato Salario, diretto da Giuseppe Rubino, si sono subito accorti che i ragazzi erano nervosi e insofferenti al controllo. Avendo capito che volevano nascondere qualcosa, gli agenti hanno fatto ulteriori accertamenti: addosso i due non avevano nulla, ma nascosta nel portabagagli della macchina c’era una piccola cassaforte in metallo, con all’interno un sacchetto in plastica contenente 500 grammi di cocaina.

A questo punto sono scattate le perquisizioni a casa di entrambi ma lì gli investigatori non hanno trovato alcunché. J.G. e il suo amico sono stati arrestati per detenzione, ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti; a carico del primo è stato redatto anche un verbale ai sensi del codice della strada per “guida senza aver mai conseguito la patente”. Convalidati gli arresti dall’Autorità Giudiziaria, il 22enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico mentre il minorenne è stato associato al centro di prima accoglienza Virginia Agnelli.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome