Bari, Gdf confisca beni per 15 milioni a un pluripregiudicato

I finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Bari, in esecuzione di un decreto emesso dalla Corte d'Appello, hanno sottoposto a confisca definitiva nella provincia di Bari beni immobili

Operazione della Guardia di Finanza

MILANO – I finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Bari, in esecuzione di un decreto emesso dalla Corte d’Appello, hanno sottoposto a confisca definitiva nella provincia di Bari beni immobili, partecipazioni societarie e rapporti finanziari e bancari per un valore stimato pari a 15 milioni di euro, riconducibili a un pluripregiudicato di 39 anni, già imprenditore nel settore del commercio di articoli in ferro e altri metalli.

L’esecuzione del provvedimento di confisca dei beni rappresenta l’epilogo di un’attività investigativa svolta dal Gico di Bari che ha permesso di ricostruire gli asset patrimoniali e finanziari nella disponibilità, diretta e indiretta, tramite i familiari, dell’uomo, acquisiti “con i proventi delle attività illecite commesse nel tempo (associazione per delinquere finalizzata alla produzione, traffico e detenzione di sostanze stupefacenti, furto e ricettazione) o, comunque, risultati ingiustificamente sproporzionati rispetto ai redditi dichiarati”.

Il sequestro è scattato, in particolare, per 12 fabbricati, cinque terreni, un compendio aziendale, due quote sociali di una società a responsabilità limitata e le disponibilità finanziarie in numeri conti correnti, per un valore stimato pari a 15 milioni di euro.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome