Covid, nuove misure del governo. Stretta sui viaggi

Foto Roberto Monaldo / LaPresse Nella foto Giuseppe Conte

ROMA – Dpcm: da martedì si vota su nuove disposizioni dopo i focolai apertisi nei giorni scorsi. Dunque si cambia, il governo si vedrà costretto a diramare nuove misure anti-Covid per arginare i focolai apertisi nei giorni scorsi. Il premier Giuseppe Conte ha delegato il ministro della Salute a riferire prima che il provvedimento venga firmato.

Le novità

Con il nuovo Dpcm che di voterà in Parlamento dopodomani sono previste nuove forme restrittive come l’obbligo di indossare la mascherina nei luoghi chiusi se non fosse possibile attuare il distanziamento sociale. Inoltre i proprietari dei locali saranno obbligati a chiedere le generalità dei clienti e a conservare i dati personali per due settimane.
Resteranno inoltre in vigore le regole sugli erogatori di disinfettante per le mani e la misurazione della temperatura corporea con il termoscanner.
Slittano le discotecheCon il nuovo Dpcm sembra più che probabile il rinvio almeno al 31 luglio della riapertura al pubblico delle discoteche causa una nuova stretta sugli assembramenti dopo il manifestarsi di un certo lassismo degli ultimi giorni.  

Stretta sui viaggi

Sono 13 i Paesi ad oggi considerati a cui è vietato l’ingresso in Italia: Armenia, Bahrein, Bangladesh, Bosnia Erzegovina, Brasile, Cina, Kuwait, Oman, Macedonia del Nord e Moldova, Panama, Perù e Repubblica Dominicana. Inoltre tutti i nostri connazionali attualmente nei paesi a rischio potranno rientrare solo previa osservazione della quarantena.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome