Allarme dell’Istat: le nascite in Italia calano ancora

bambino

ROMA – In Italia nascite in netto calo, lo dice l’Istat. Secondo i dati dell’Istituto di statistica, infatti, lo scorso anno sono venuti al mondo solo 420.170 nuovi nati, superando il record negativo del 2018 con 19mila nascite in meno pari a un -4,5%. Un calo che interessa l’intero territorio nazionale che segna una maggiore incidenza al centro (-6,5%). In evidente crescita il numero degli italiani che vanno a vivere all’estero (+8,6).

Calano le nascite di stranieri

Anche il numero di nascite di stranieri è in calo, -8,6%. Tra le prime cinque cittadinanze straniere in Italia risulta la comunità romena (1 milione 208 mila), poi quella albanese (441 mila), la marocchina (432 mila), la cinese (305 mila) e l’ucraina (240 mila) che da sole rappresentano quasi il 50% del totale degli stranieri residenti.

Al 31 dicembre 2019 la popolazione residente in Italia è inferiore di quasi 189 mila unità (188.721) rispetto all’inizio dell’anno. Va anche sottolineato come il calo cominciato nel 2015 abbia portato ad una diminuzione di quasi 551 mila residenti in cinque anni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome