Huawei, Pompeo annuncia sanzioni degli Usa contro alcuni dipendenti

Le dichiarazioni del segretario di stato statunitense

Juan Mabromata / AFP in foto Mike Pompeo

WASHINGTON – Il segretario di Stato Usa Mike Pompeo ha annunciato che l’amministrazione Trump imporrà divieti di viaggio ai dipendenti del colosso della tecnologia cinese Huawei e di altre società cinesi che gli Stati Uniti ritengono stiano aiutando i governi autoritari a reprimere i diritti umani. Anche nella provincia occidentale dello Xinjiang in Cina. Pompeo ha affermato che i dipendenti Huawei scoperti a fornire “supporto materiale ai regimi che commettono violazioni dei diritti umani e abusi a livello globale” saranno colpiti da sanzioni.

Le sanzioni

“Le aziende colpite dall’azione di oggi includono Huawei, un braccio dello stato di sorveglianza del PCC che censura i dissidenti politici. E abilita i campi di internamento di massa nello Xinjiang e la schiavitù della sua popolazione spedita in tutta la Cina”. Lo ha detto Pompeo che ha accusato alcuni dipendenti di Huawei di fornire supporto materiale al regime del Partito comunista cinese che “commette violazioni dei diritti umani”. Non è ancora chiaro quanti degli oltre 194mila dipendenti di Huawei saranno sottoposti a sanzioni. “Le aziende di telecomunicazioni, se stanno facendo affari con Huawei, stanno facendo affari con violatori dei diritti umani”, ha aggiunto Pompeo.

(LaPresse/AP)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome