Omicidio Cerciello: il suocero ha malore in aula durante l’ascolto di un audio

(AP Photo/Domenico Stinellis)

ROMA Sospesa, per un malore a un familiare della vittima, l’udienza del processo per l’omicidio di Mario Cerciello, in corso oggi davanti alla Prima Corte d’Assise di Roma. Il familiare del vicebrigadiere ucciso il 26 luglio scorso, si è sentito male mentre in aula veniva fatto ascoltare l’audio della chiamata ai soccorsi fatta subito dopo il ferimento di Cerciello dal collega, Andrea Varriale, con il quale la vittima era di pattuglia la sera dell’omicidio.

L’uomo svenuto in aula è il suocero di Cerciello. E’ successo mentre, durante il processo veniva fatto ascoltare in aula l’audio della chiamata disperata di Varriale, che chiamava i soccorsi, subito dopo il ferimento della vittima. Cerciello è morto dopo esser stato accoltellato 11 volte da Finnegan Lee Elder, a processo per omicidio insieme all’amico Gabriel Christian Natale Hjorth.

E’ stata sospesa e poi rinviata a domani l’udienza del processo per l’omicidio Cerciello, dopo il malore di del suocero della vittima. L’uomo è svenuto mentre in aula veniva fatto ascoltare l’audio della chiamata ai soccorsi da parte di Andrea Varriale subito dopo il ferimento di Cerciello. L’uomo è stato portato in ospedale.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome