Migranti, a Messina il sindaco chiude l’Hotspost di Bisconti

"Oggi pomeriggio, dall’Hotspot di Bisconte a Messina, ufficializzeremo tramite un’apposita conferenza stampa la chiusura della struttura abusivamente realizzato nell’ex caserma Gasparro"

LaPresse / XinHua

Roma, 17 lug. (LaPresse) – “Oggi pomeriggio, dall’Hotspot di Bisconte a Messina, ufficializzeremo tramite un’apposita conferenza stampa la chiusura della struttura abusivamente realizzato nell’ex caserma Gasparro. Ciò che è successo mercoledì sera, con una trentina di migrati ancora a piede libero, ricercati dalle forze dell’ordine, è un fatto che non può e non dovrà più ripetersi. La cittadinanza è preoccupata e non posso permettere che nel mio territorio regni sovrano il disordine. I migranti fuggono indisturbati per la città, mettendo in pericolo la popolazione e dobbiamo pure stare in silenzio senza protestare? Non ci sto, per tale motivo dico basta a questo mercimonio. Se a livello regionale non si riesce a fare la voce grossa con Roma, accettando supinamente tale condizione, da adesso a Messina si cambia e anche subito”. Lo afferma il Sindaco di Messina, Cateno De Luca.

Una storica decisione quella del Primo cittadino, il qual oggi pomeriggio, a partire dalle ore 18 provvederà all’affissione del provvedimento all’ingresso principale dell’Hotspot di Bisconte. Sarà possibile seguire la diretta anche dalla Pagina Facebook De Luca Sindaco di Messina.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome