Coronavirus, D’Amato: “Nel Lazio 13 casi, 8 di importazione, e un decesso”

"Oggi abbiamo 13 casi e un decesso. Di questi otto sono casi di importazione: un caso di nazionalità del Bangladesh, due casi da Spagna, due da Afghanistan, uno dal Pakistan, uno da Egitto e un caso di una donna da Capoverde con link con Arabia Saudita".

Foto Cecilia Fabiano/ La Presse

ROMA – “Oggi abbiamo 13 casi e un decesso. Di questi otto sono casi di importazione: un caso di nazionalità del Bangladesh, due casi da Spagna, due da Afghanistan, uno dal Pakistan, uno da Egitto e un caso di una donna da Capoverde con link con Arabia Saudita”. Lo dice l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato. “Stiamo lavorando per l’ordinanza per effettuare i test ai terminal dei pullman. Nella Asl Roma 1 dei due casi nelle ultime 24h uno riguarda un uomo di nazionalità del Bangladesh e ricoverato al Policlinico Umberto I ed un secondo caso riguarda una donna con link familiare al cluster della comitiva di giovani in gita a Capri. Nella Asl Roma 2 sono due i nuovi casi nelle ultime 24h il primo riguarda una donna di Capoverde con link familiare ad un caso di rientro dall’Arabia Saudita. Un secondo caso riguarda un uomo residente e di rientro dalla Spagna ora trasferito allo Spallanzani. Nella Asl Roma 5 si registra un caso nelle ultime 24h e riguarda una persona di rientro dalla Spagna per la quale sono state attivate le procedure del contact tracing internazionale. Nella Asl Roma 6 dei sei nuovi casi nelle ultime 24h uno riguarda un uomo su segnalazione del medico di medicina generale, tra casi riguardano donne in fase di pre-ospedalizzazione, un caso di un uomo di nazionalità egiziana a Pomezia per il quale è stata avviata l’indagine epidemiologica e un caso di un uomo di nazionalità del Pakistan con link ad un caso già noto e isolato. Infine per quanto riguarda le province sono due i nuovi casi nelle ultime 24h e riguardano la Asl di Rieti e si tratta di due uomini di nazionalità Afgana con link a casi già noti e isolati”, aggiunge.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome