Bankitalia, Visco: “Il 2020 può essere l’anno di svolta per l’ambiente”

Le dichiarazioni del governatore della Banca d'Italia

in foto Ignazio Visco

MILANO “La recente emergenza sanitaria ci ricorda quanto le nostre comunità siano fragili davanti a uno shock sistemico globale. La nostra ripartenza non può che andare di pari passo con un’azione che trasformi le nostre economie accrescendone la resilienza agli shock e riducendone l’impatto sull’ambiente. Il 2020 può essere un anno di svolta, da cui ripartire con modelli di sviluppo e stili di vita più sostenibili”. E’ quanto afferma il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, nell’introduzione del ‘Rapporto ambientale 2020’ di Palazzo Koch.

Promuovere le attività economiche sostenibili

“Le banche centrali devono dare il loro contributo per aiutare il sistema finanziario a comprendere i rischi e le opportunità di questa trasformazione, accrescendone la stabilità”, rileva Visco. “Queste azioni – aggiunge – aiutano a creare un ambiente favorevole allo sviluppo di strumenti di investimento che vadano a finanziare la diffusione e la crescita delle attività economiche più ecosostenibili. Strumenti che, anche nella crisi, hanno mostrato una crescente domanda da parte degli investitori”.

L’obiettivo di Bankitalia

“La Banca d’Italia – continua Visco – è impegnata ormai da diversi anni a promuovere, nell’ambito delle sue competenze, una cultura attenta ai temi ambientali. Svolgendo i nostri compiti istituzionali diamo il nostro contributo, in ambito nazionale e internazionale, per diffondere una maggiore consapevolezza sui rischi legati ai cambiamenti climatici. E sulle interconnessioni tra sostenibilità finanziaria e ambientale. Indirizziamo le nostre azioni, e di recente anche i nostri investimenti, per diminuire progressivamente l’impatto ambientale delle nostre attività. Riducendo infatti le emissioni di gas serra, i consumi di energia e di risorse naturali e la produzione di rifiuti”. “Questa edizione del Rapporto ambientale mostra i risultati positivi sin qui conseguiti. Tanto è stato fatto, ma molto è ancora da fare. Per questo la sostenibilità ambientale è uno degli obiettivi strategici su cui la Banca continuerà a impegnarsi nei prossimi anni”, conclude Visco.

(AWE/LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome