Coronavirus, Johnson rimanda l’allentamento delle restrizioni

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha deciso di rinviare l'allentamento delle restrizioni, in vigore per l'emergenza Covid-19, a causa di un aumento dei casi nel Paese.

LONDRA – Il primo ministro britannico Boris Johnson ha deciso di rinviare l’allentamento delle restrizioni, in vigore per l’emergenza Covid-19, a causa di un aumento dei casi nel Paese. Il premier ha affermato che le statistiche mostrano un andamento crescente delle infezioni per la prima volta da maggio. Downing Street ha quindi deciso di posticipare l’apertura di attività come casinò, bowling e piste di pattinaggio. Sospesi anche i ricevimenti di nozze e l’ingresso negli stadi. Johnson ha riferito che le misure saranno rivalutate tra due settimane. L’obbligo delle mascherine sarà esteso anche a musei, gallerie, cinema e luoghi di culto.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome