Coronavirus, in Grecia aumentano i contagi: esteso l’obbligo di mascherine

La Grecia ha registrato 110 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore. E' il dato più alto registrato da aprile. Dei nuovi contagi, 23 riguardano i dipendenti di una fabbrica di lavorazione della carne nella città settentrionale di Kavala, mentre altri 10 sono collegati a un matrimonio a Salonicco.

(AP Photo/Panagiotis Balaskas)

MILANO– La Grecia ha registrato 110 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore. E’ il dato più alto registrato da aprile. Dei nuovi contagi, 23 riguardano i dipendenti di una fabbrica di lavorazione della carne nella città settentrionale di Kavala, mentre altri 10 sono collegati a un matrimonio a Salonicco. Solo 9 casi sono stati rilevati tra i turisti arrivati nel Paese. Per far fronte all’aumento dei contagi, il governo ha esteso da sabato l’obbligo di indossare le mascherine in tutti i luoghi pubblici al coperto, ad eccezione per i bambini di età inferiore a 3 anni e delle persone con problemi di salute. Da domani, fino all’8 agosto, si dovrà occupare un posto a sedere per accedere ai locali notturni, bar, ristoranti e caffè e non sarà consentito il consumo di bevande e cibo al bancone. Fino al 15 agosto sono previste restrizioni alle visite alle case di riposo, ai centri per i rifugiati e agli ospedali. Cerimonie come battesimi, matrimoni e funerali sono limitate a un massimo di 100 persone. La Grecia ha registrato 4.587 casi confermati totali e 206 decessi. Nelle ultime 24 ore non è stata registrata alcuna vittima.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome