Ponte di Genova, inaugurazione numero 3. Sfila la politica, non i parenti delle vittime del Morandi

Foto Gian Mattia D'Alberto - LaPresse 03 Agosto 2020 Genova (Italia) Cronaca Inaugurazione del Ponte San Giorgio Nella foto: Marco Bucci sindaco di Genova , Giovanni Toti presidente della Regione Liguria con Sergio Mattarella Photo Gian Mattia D’Alberto - LaPresse August, 03 2020 Genova (Italy) News inauguration of the San Giorgio bridge In the pic: Marco Bucci sindaco di Genova , Giovanni Toti presidente della Regione Liguria and Sergio Mattarella

GENOVA – Ha avuto luogo la terza inaugurazione del nuovo ponte sul Polcevera: si chiama ‘Genova San Giorgio” e sorge dalle ceneri del Morandi crollato il 14 agosto del 2018 procurando 43 vittime. Alla cerimonia non hanno preso parte parte le famiglie delle vittime.

Il taglio del nastro

“Non sarà una festa. E non potrebbe essere diversamente. All’inaugurazione presente anche il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e il Governatore della Liguria Giovanni Toti che hanno sottolineato come “oggi non c’è nulla da festeggiare, ma va celebrato il lavoro e l’impegno”, riassume il presidente della Liguria, Giovanni Toti.

Bucci: lanciamo un messaggio

“Tra martedì sera e mercoledì mattina il ponte sarà reso percorribile”. Ad assicurarlo il sindaco-commissario Marco Bucci in conferenza stampa: “Tutta la città si aspetta il nuovo ponte così come chi viene qui per turismo e per lavoro. Vogliamo lanciare un messaggio di fiducia, competenza e speranza. Vogliamo per Genova un porto, infrastrutture e digitale al di sopra della media europea. Dal 4 sera o dal 5 mattina lo apriamo e potranno andarci tutti. Il ponte è per tutti quelli che hanno sofferto, in primis i parenti delle vittime e chi ha sofferto economicamente”. E in caso di pioggia, Bucci ha detto: “Ci siamo abituati a fare piani A, B e C. Andiamo avanti col piano A: si fa la cerimonia sopra al ponte”.

Successo d’insieme

Ci sono stati giorni molto complessi – aggiunge – ma non abbiamo mai avuto dubbi di farcela. Bisogna ringraziare tanti dall’avvocatura dello Stato alla Procura con cui abbiamo fatto una timetable sul project planning incredibile. Questo è un successo di insieme di pubbliche amministrazioni e aziende che hanno saputo fissare un obiettivo e arrivarci insieme”.

Toti: anni duri

“Sono stati due anni complessi – ha sottolineato il governatore ligure Giovanni Toti – e ringrazio la stampa che li ha raccontati. Al Presidente Mattarella dirò due frasi: mai più e sempre così. Mai più lutti come questi e sempre così perché quest’opera serva come lezione a tutto il paese perché la giornata di oggi dimostra che è possibile. Il governo conosce benissimo le richieste delle categorie sul non speso dei fondi per l’emergenza Sono stati elaborati emendamenti inseriti in vari contenitori ma mai arrivati a buon fine. Continueremo a porre questo tema al governo sino a quando durerà la struttura commissariale. Quello che non viene speso sarà restituito al Ministero di economia e finanze ma voglio sperare che rimarranno a Genova”

I fondi non utilizzati

“Sono lì in attesa di norma primaria che li destini ad altro, non sono nella disponibilità del consiglio regionale” ha sottolineato Toti riferendosi ai fondi non utilizzati. “Ieri il direttore di tronco di Autostrade ha firmato il protocollo d’intesa con cui il controllo del ponte dalle 18 di domani passerà al ministero e da qui al concessionario. Il project planning delle multinazionali americane è il metodo che abbiamo utilizzato e l’esperienza di chi sa mettere insieme culture diverse è stata utile. Lavorare in parallelo, anticipare il problema, fissare una best option ormai sono tipiche delle aziende private e noi l’abbiamo applicata nel pubblico».

Catalfo agli operai: “L’Italia vi guarda con orgoglio”

La ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo ha inviato un ringraziamento ai “1.200 operai che – ha detto come Paolo (uno di essi ndr) per quasi due anni hanno lavorato senza sosta per realizzare quest’opera simbolo della rinascita di una città e dell’intero Paese.L’Italia che oggi si stringe attorno alle famiglie delle vittime di quel tragico 14 agosto, guarda a voi con orgoglio e gratitudine”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome