L’inferno di Beirut, cresce il numero delle vittime e dei feriti

La popolazione è stata invitata a lasciare la città per non inalare sostanze che potrebbero rivelarsi mortali anche nel corso del tempo

Copyright Moitessier/ReflexNews/Lapresse

BEIRUT – Dopo l’attentato di ieri cresce il numero delle vittime a Beirut. Almeno un centinaio i morti accertati finora, oltre 4mila i feriti.

La situazione

La situazione in città è da apocalisse: palazzi letteralmente sventrati dall’esplosione, un tappeto di detriti ricopre strade principali e secondarie del centro urbano, gente in preda al panico ancora alla ricerca dei propri cari scomparsi. La Croce Rossa libanese è alla ricerca di persone che potrebbero essere rimaste sotto le macerie. Secondo i dati del servizio geologico statunitense le esplosioni equivarrebbero a un sisma di magnitudo 3.3.

Il consiglio

Dopo le violente esplosioni si pensa ai materiali tossici sprigionati nell’aria: la popolazione è stata invitata a lasciare la città per non inalare sostanze che potrebbero rivelarsi mortali anche nel corso del tempo. Lo ha consigliato il ministro della Salute Hamad Hasan.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome