Libano, il militare ferito: “Boato fortissimo, ora preoccupati per la popolazione”

La testimonianza del soldato

Copyright Moitessier/ReflexNews/Lapresse

MILANO – “Ricordo un boato fortissimo, indescrivibile. Gli eventi si sono susseguiti in maniera molto veloce. Subito dopo l’esplosione, c’è stato un attimo si smarrimento perchè l’evento era del tutto imprevisto, però fortunatamente stiamo tutti bene”. A dirlo è stato Roberto Caldarulo, il militare italiano lievemente ferito nell’esplosione al porto di Beirut. “Io ho visto dopo che avevo un po’ di sangue sulla mano, ma nulla di trascendentale”, ha aggiunto.

“La cosa che ci preoccupava e che tutt’ora ci preoccupa è la situazione della popolazione libanese. Noi l’abbiamo vissuta, ma siamo stati davvero fortunati, mentre tante altre persone purtroppo no”, ha aggiunto il militare ferito.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome