Coronavirus, Zaia: “C’è virus di ritorno, rischio dalle vacanze all’estero”

"Noi abbiamo un virus di ritorno che ormai è chiaro che c'è ed è portato da fuori. Abbiamo sentito i direttori e tutti hanno questo leitmotiv. Abbiamo il virus di rientro con casi dalla Spagna, dal Perù, da Malta, 8 ragazzi dalla Croazia, da Corfù".

Foto Andrea Gilardi/LaPresse

MILANO – “Noi abbiamo un virus di ritorno che ormai è chiaro che c’è ed è portato da fuori. Abbiamo sentito i direttori e tutti hanno questo leitmotiv. Abbiamo il virus di rientro con casi dalla Spagna, dal Perù, da Malta, 8 ragazzi dalla Croazia, da Corfù. Diciamo che le vacanze sono un elemento di rischio. Ognuno va in ferie dove vuole, però da un paio di settimane siamo concentrati su pazienti che tornano con il virus”. Così il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, in conferenza stampa dalla sede della Protezione civile di Marghera. “Noi oggi abbiamo sicuramente certezza che il virus soprattutto entra da fuori: o perché qualcuno ce lo porta o perché andiamo a prendercelo”, ha aggiunto.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome