Coronavirus, il Brasile supera la soglia dei 100mila morti

Il Brasile ha superato la tragica soglia psicologica dei 100mila morti per Covid-19. Cinque mesi dopo il primo caso registrato, il gigante sudamericano non mostra segni di regressione della malattia.

(AP Photo/Andre Penner)

RIO DE JANEIRO – Il Brasile ha superato la tragica soglia psicologica dei 100mila morti per Covid-19. Cinque mesi dopo il primo caso registrato, il gigante sudamericano non mostra segni di regressione della malattia. La nazione di 210 milioni di persone ha segnalato una media di oltre mille morti giornalieri a causa della pandemia dalla fine di maggio, e 905 sono state registrate nelle ultime 24 ore. Il ministero della Salute ha riferito anche di un totale di 3.012.412 infezioni confermate. I dati sono secondi solo agli Stati Uniti e gli esperti li ritengono gravi sottostime a causa di test insufficienti.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome