Ue, Gentiloni: “Piani e tempi chiari, concentrarsi su 7-8 aree”

Le parole del Commissario europeo all'Economia

Tiberio Barchielli/LaPresse in foto Paolo Gentiloni

MILANO – “Senz’altro in questi mesi c’è stata una rivincita dell’Europa, che è tornata forte e si è dimostrata centrale nel panorama internazionale”. Lo ha detto il Commissario europeo all’Economia Paolo Gentiloni in un’intervista al Corriere della Sera. La sfida ora è il Recovery Plan. “Lo è prima di tutto per la Commissione, perché bisogna garantire il successo dell’operazione in un momento di silenzio degli euroscettici in tanti Paesi. Se funzionerà, potrà essere un precedente. Noi a Bruxelles dovremo saper gestire la Recovery and Resilience Facility (da 672,5 miliardi, ndr) coordinando il lavoro dei governi ma senza sostituirci a loro; dovremo anche lavorare alle risorse proprie, nuove forme di entrate europee, per dimostrare che si può fare debito in comune”, spiega Gentiloni.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome