Calcio Champions, De Roon: “Atalanta outsider ma in 90 minuti il Psg si può battere”

"A questo punto della competizione vuoi giocare contro i migliori. E' un po' strano farlo in un match unico ma per noi può essere un'opportunità perché giocare 90 minuti contro una squadra di qualità superiore può essere meno difficile che farne 180. Siamo degli outsider, resta molto difficile ma faremo del nostro meglio".

Foto Giuseppe Zanardelli/LaPresse

ROMA – “A questo punto della competizione vuoi giocare contro i migliori. E’ un po’ strano farlo in un match unico ma per noi può essere un’opportunità perché giocare 90 minuti contro una squadra di qualità superiore può essere meno difficile che farne 180. Siamo degli outsider, resta molto difficile ma faremo del nostro meglio”. Parole del centrocampista dell’Atalanta, Marten De Roon, in un’intervista a France Football alla vigilia del match contro il Psg. Il calciatore parla poi del tecnico Gian Piero Gasperini: “Ha cambiato completamente il modo di giocare a calcio a Bergamo ma soprattutto ha cambiato la mentalità – dichiara – c’è solo un modo per iniziare la partita, volerla vincere a tutti i costi. Non importa chi incontri questo deve essere lo spirito con cui scendi in campo. Ora abbiamo grande fiducia nelle nostre possibilità”. De Roon analizza poi il gioco degli orobici. “Si dice che voi corriate più degli altri ma guardando i dati non è cosi. Come mai? Penso che sia dovuto al fatto che giochiamo la maggior parte del tempo nella metacampo avversaria – spiega – quando un avversario perde palla uno di noi corre cinque metri in maniera intensa per recuperarlo e questo può dare l’impressione che siamo dappertutto. La verità è che non corriamo di più ma corriamo meglio”, conclude.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome