Borsa, Piazza Affari e Europa previste deboli in avvio dopo il rally

La seduta odierna sarà movimentata da alcune indicazioni macro, tra cui spicca la produzione industriale nell'Eurozona a giugno e l'inflazione negli Stati Uniti a luglio

MILANO – Piazza Affari e le Borse europee dovrebbero aprire la seduta sulla parità o poco sotto all’indomani del rally. Ieri l’indice Ftse Mib ha messo a segno un +2,84% in chiusura a 20.209 punti. Gli investitori si muovono incerti di fronte alle tensioni tra Stati Uniti e Cina, in vista dei colloqui di metà agosto, e in attesa dell’accordo al Congresso Usa per un nuovo piano di stimolo, che ancora non è arrivato con i negoziati tra la Casa Bianca e i parlamentari democratici che continuano senza trovare una intesa.

Dall’altra parte però aumentano le speranze di un vaccino contro il Covid, dopo l’annuncio da parte della Russia di aver trovato un valido candidato. La seduta odierna sarà movimentata da alcune indicazioni macro, tra cui spicca la produzione industriale nell’Eurozona a giugno e l’inflazione negli Stati Uniti a luglio. Intanto questa mattina si è rilevato un crollo record del Pil della Gran Bretagna, che nel secondo trimestre è sceso del 20,4% rispetto ai tre mesi prima, evidenziando una performance peggiore rispetto agli altri principali paesi del Vecchio continente di fronte al Covid-19. Per quanto riguarda l’Italia, oggi è prevista l’asta da parte del Tesoro di Bot annuali per 7 miliardi.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome