Coronavirus, in Sardegna restano aperte le discoteche

Le previsioni sono disposte tenendo conto "dell’attuale situazione epidemiologica del contagio da Covid-19 nel territorio sardo

Una serata in discoteca (Foto LaPresse/Davide Gandossi x Tiziano Manzoni)

CAGLIARI – Restano aperte le discoteche in Sardegna, dove “continuano a essere consentite le attività che abbiano luogo in discoteche o altri locali assimilabili all’intrattenimento (in particolare serale e notturno), esclusivamente all’aperto”. Lo si legge in un’ordinanza regionale, firmata dal governatore, Christian Solinas. L’apertura è consentita “purché sia assicurato, con ogni idoneo mezzo, compreso quello dell’informazione e vigilanza, il divieto di assembramento e dell’obbligo di distanziamento interpersonale. Rispettando, a seconda della capienza massima del locale, il limite di almeno un metro tra gli utenti. E due metri tra utenti che accedono alla pista da ballo”.

Le previsioni sono disposte tenendo conto “dell’attuale situazione epidemiologica del contagio da Covid-19 nel territorio sardo”.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome