Caso Parisi, il procuratore conferma la registrazione del 112

"Iniziamo a ritenere che il bambino fosse con la madre al momento del sinistro: è l'ipotesi più plausibile ma rimane una ipotesi" aggiunge

ROMA“Esiste questa registrazione telefonica” al 112 per segnalare l’incidente avvenuto lo scorso 3 agosto e che ha coinvolto Viviana Parisi sull’autostrada A20 Messina-Palermo. Così il procuratore di Patti, Angelo Cavallo, parlando alle telecamere fuori dal tribunale. Il procuratore conferma anche che nella registrazione, acquisita dagli investigatori, una voce parlerebbe di una donna e di un bambino coinvolti nel sinistro. “Iniziamo a ritenere che il bambino fosse con la madre al momento del sinistro: è l’ipotesi più plausibile ma rimane una ipotesi” aggiunge.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome