Coronavirus, in Spagna locali notturni chiusi e divieto di fumo all’aperto

Il ministro della Salute spagnolo, Salvador Illa, dopo un incontro di emergenza con i governi locali ha annunciato 11 misure e tre raccomandazioni per contrastare l'aumento dei casi di coronavirus.

(AP Photo/Manu Fernandez)

TORINO – Il ministro della Salute spagnolo, Salvador Illa, dopo un incontro di emergenza con i governi locali ha annunciato 11 misure e tre raccomandazioni per contrastare l’aumento dei casi di coronavirus. Tra i provvedimenti, ha riferito El Pais, c’è la chiusura dei locali notturni, il divieto di fumare all’aperto se una distanza di due metri non può essere rispettata. Le raccomandazioni prevedono di limitare gli incontri sociali al gruppo di convivenza più stretto, non superare un massimo di 10 persone e che test siano effettuati con frequenza sui lavoratori dei centri sociosanitari. La Spagna ha registrato 2.935 casi in 24 ore, il numero più alto da aprile, e 26 morti.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome