Cultura, nuovi direttori per 13 musei. Franceschini: “Bando internazionale”

Era partito a gennaio il bando per i 13 istituti culturali statali che ha visto una selezione internazionale

Foto Andrea Panegrossi / LaPresse in foto Dario Franceschini

MILANO – Francesca Cappelletti è la nuova direttrice della Galleria Borghese di Roma, Edith Gabrielli del Vittoriano e Palazzo Venezia, Stéphane Verger guiderà il Museo nazionale romano. Sono alcuni dei 13 nomi, con un curriculum di caratura internazionale, scelti per guidare altrettanti musei, parchi archeologici e biblioteche italiani.

Le nomine

Fra le altre nomine, Antonella Cucciniello è la nuova direttrice della Biblioteca e complesso monumentale dei Girolamini di Napoli, Luigi Gallo va alla direzione della Galleria nazionale delle Marche di Urbino, Francesco Muscolino guiderà il Museo archeologico nazionale di Cagliari. Maria Grazia Filetici è la nuova direttrice del Museo nazionale d’Abruzzo dell’Aquila, Annamaria Mauro del Museo nazionale di Matera. Ancora, per Palazzo Ducale di Mantova la scelta è caduta su Stefano L’Occaso, per il Palazzo Reale di Napoli su Mario Epifani. Alessandro D’Alessio è il nuovo direttore del Parco archeologico di Ostia antica e Filippo Demma sarà a capo di quello di Sibari. Quindi, Maria Luisa Pacelli è la nuova direttrice della Pinacoteca nazionale di Bologna.

Le scelte di Franceschini

Nell’annunciare le scelte, il ministro per i Beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, ha spiegato che “i musei italiani sono cambiati profondamente in questi anni fino a diventare un’eccellenza. Un modello positivo e riconosciuto nel mondo perché a guidarli sono andate le persone giuste attraverso rigorose selezioni internazionali”. La selezione è avvenuta fra 425 candidati ed è stata affidata – sottolinea il Mibact – ad una commissione di “altissimo livello scientifico”, presieduta dal direttore del museo Egizio di Torino e composta dai direttori della National Gallery di Londra, del Prado di Madrid e da esperti di chiara fama. Era partito a gennaio il bando per i 13 istituti culturali statali che ha visto una selezione internazionale.

I direttori dei musei

Stéphane Verger, ad esempio, nuovo direttore del Museo nazionale romano, è, fra l’altro, membro del Consiglio scientifico del Louvre di Parigi, e “vanta una qualificata esperienza curatoriale e direttiva. Una pluriennale e rilevante attività scientifica e formativa di elevata qualità, internazionalmente riconosciuta e svolta anche in Italia, nell’ambito dell’archeologia, delle culture antiche e della loro tradizione e presenza nelle culture post-antiche”.

Alto livello professionale e scientifico

Curriculum di tutto rispetto, fra gli altri, anche per Francesca Cappelletti, nuova direttrice della Galleria Borghese. Professoressa ordinaria di Storia dell’arte moderna e membro del Comitato scientifico della stessa Galleria Borghese, è direttore scientifico della Fondazione Ermitage Italia. “Di elevato livello scientifico formativo, vanta un’importante e pluriennale esperienza nella curatela di mostre in Italia e all’estero”, fa sapere ancora il Mibact. Infine, Edith Gabrielli è la nuova direttrice del Vittoriano e Palazzo Venezia. Direttrice della direzione regionale Musei del Lazio, è storica dell’arte e dirigente pubblico “di alto livello professionale e scientifico nel campo della storia dell’arte, della gestione, tutela e valorizzazione del patrimonio culturale in ambito statale”.

(LaPresse/di Luca Rossi)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome