Gli Usa contro Hezbollah li accusano di avere depositi di nitrato ammonio in tutta Europa

Gli Stati Uniti hanno accusato il gruppo militante sciita di Hezbollah di aver immagazzinato nitrato di ammonio - la stessa sostanza chimica che ha causato la devastazione del porto di Beirut

(Mandel Ngan/Pool via AP)

WASHINGTON (Usa) – Gli Stati Uniti hanno accusato il gruppo militante sciita di Hezbollah di aver immagazzinato nitrato di ammonio – la stessa sostanza chimica che ha causato la devastazione del porto di Beirut – in diversi paesi europei per produrre esplosivi. Lo ha reso noto un alto funzionario del Dipartimento di Stato Usa, lanciando un appello all’Europa per imporre nuovi divieti all’organizzazione. “Gli agenti di Hezbollah hanno spostato il nitrato di ammonio dal Belgio in Francia, Grecia, Italia, Spagna e Svizzera negli ultimi anni e si sospetta che stiano ancora immagazzinando il materiale in tutta Europa”, ha detto Nathan Sales, coordinatore del Dipartimento di Stato per l’antiterrorismo.

Il nitrato di ammonio è un composto chimico comunemente usato come fertilizzante, ma può essere utilizzato per produrre esplosivi, pericoloso da custodire. Gli Stati Uniti ritengono che Hezbollah sostenuto dall’Iran abbia trasportato il nitrato di ammonio in tutta Europa dal 2012 in kit di pronto soccorso con impacchi freddi che contengono il composto. Gli Stati Uniti ritengono che queste forniture siano ancora presenti in tutta Europa, forse in Grecia, Italia e Spagna. “Perché Hezbollah dovrebbe accumulare nitrato di ammonio sul suolo europeo?”, ha detto, “La risposta è chiara: Hezbollah ha installato queste armi in modo da poter condurre importanti attacchi terroristici ogni volta che esso o i suoi padroni a Teheran lo ritengano necessario”.

(LaPresse/AP)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome