Ciclismo, Tour de France: la procura di Marsiglia apre un’indagine per doping

L'indagine preliminare è stata aperta per la somministrazione e la prescrizione di sostanze vietate senza giustificazione medica

(Photo by JEFF PACHOUD / AFP)

PARIGI – L’ombra del doping sul Tour de France appena finito. La Procura di Marsiglia ha aperto un’indagine preliminare sul sospetto uso di doping durante la Grand Boucle e due membri della squadra Arkea-Samsic, di cui è leader il colombiano Nairo Quintana, sono stati trattenuti per essere interrogati. Secondo quanto riferito lunedì dalla stampa francese. Secondo L’Equipe, i gendarmi di un’unità speciale di sanità pubblica hanno condotto una perquisizione mercoledì scorso a Meribel, nella regione della Savoia, sui corridori della squadra Arkea-Samsic.

Il procuratore di Marsiglia, Dominique Laurens, ha confermato “la scoperta di numerosi prodotti per la salute tra cui medicinali negli effetti personali… e soprattutto un prodotto che potrebbe essere qualificato come doping”. L’ufficio del pubblico ministero ha rifiutato di fornire ulteriori informazioni. L’indagine preliminare è stata aperta per la somministrazione e la prescrizione di sostanze vietate senza giustificazione medica, hanno riferito L’Equipe e altri organi di stampa.

(LaPresse/AP)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome