Governo, Fico: “Non si deve parlare di rimpasti ma di progetti”

Le dichiarazioni del presidente della Camera

Foto Roberto Monaldo / LaPresse in foto Roberto Fico

ROMA“Secondo me non si deve parlare di rimpasti, come leggo sui giornali, ma di progetti”. Lo dice il presidente della Camera, Roberto Fico. “Non c’è una guerra tra governisti e puristi, altrimenti è inutile farli gli stati generali”. “Vittoria così netta del si consegna a noi tutti, e in particolare a me, l’impegno ad andare avanti con la riforma dei regolamenti”, che “andrà dibattuta con tutte le opposizioni”. “Bisogna preparare il Parlamento per la prossima legislatura”, aggiunge. “Il risultato del referendum consente alla legislatura di andare avanti serenità, eleggendo il nuovo capo dello Stato”.

E sui pentastellati: “Io sono sempre disposto a fare una mano al M5S, senza dubbio. Io pendo più verso un organo collegiale, ma il punto è ritrovare una forza interna che deriva dal confronto e dal dirci sempre le cose come sono, guardandoci in faccia”. Lo dice il presidente della Camera, rispondendo a una domanda sugli stati generali, se sia per un organismo collegiale e se è disponibile a entrarci.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome