Mediterraneo orientale, Erdogan: “Colloqui e conferenza regionale”

Le dichiarazioni del presidente turco al dibattito dell'Assemblea generale delle Nazioni unite

La Turchia verso le elezioni anticipate del 24 giugno
Adem Altan/Foto LaPresse - Erdogan

TORINO – La volontà della Turchia è risolvere le dispute “in modo giusto e adeguato” attraverso colloqui. Ma i tentativi “futili” di escludere Ankara dalle esplorazioni sugli idrocarburi nel mar Mediterraneo orientale “non avranno successo”. Lo ha dichiarato il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, al dibattito dell’Assemblea generale delle Nazioni unite. “Vorrei ribadire la nostra richiesta di stabilire dialogo e cooperazione con gli Stati costieri del Mediterraneo”, ha detto. “Quindi proponiamo una conferenza regionale dove i diritti e interessi di quei Paesi siano considerati, e dove siano presenti i turchi ciprioti”.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome