Nord Corea, Kim si scusa per l’uccisione del funzionario sudcoreano

Kim ha detto un consigliere di Moon citando il messaggio del leader di Pyongyang

FILE - In this Saturday, April 11, 2020, file photo provided by the North Korean government, North Korean leader Kim Jong Un attends a politburo meeting of the ruling Workers' Party of Korea in Pyongyang. The South Korean government is looking into reports that North Korean leader Kim is in fragile condition after surgery. Officials from South Korea’s Unification Ministry and National Intelligence Service couldn’t immediately confirm the reports citing an anonymous U.S. official who said Kim was in “grave danger.” Independent journalists were not given access to cover the event depicted in this image distributed by the North Korean government. The content of this image is as provided and cannot be independently verified. Korean language watermark on image as provided by source reads: "KCNA" which is the abbreviation for Korean Central News Agency. (Korean Central News Agency/Korea News Service via AP)

SEUL – Il leader nordcoreano, Kim Jong-un, si è scusato per l’uccisione di un funzionario sudcoreano vicino al confine marittimo conteso con Seul, dicendosi “molto dispiaciuto” per il fatto “inatteso” e “sfortunato”. Lo hanno fatto sapere funzionari sudcoreani, riportando le sue dichiarazioni. È estremamente inusuale che il leader nordcoreano si scusi con la nazione rivale, su qualsiasi argomento. Le sue dichiarazioni potrebbero allentare la tensione antinordcoreana nel Sud, facendo crescere lo scontento nei confronti del presidente Moon Jae-in per la morte dell’uomo.

Kim ha detto un consigliere di Moon citando il messaggio del leader di Pyongyang. “E’ molto dispaciuto di aver dato una grossa delusione al presidente Moon Jae-in e ai cittadini sudcoreani, a causa di un fatto inatteso e sfortunato”. La Corea del Sud ha accusato il Nord di aver ucciso uno dei suoi funzionari. Che stava probabilmente tentando di disertare, e di aver bruciato il suo corpo, dopo averlo trovato su un oggetto galleggiante in acque nordcoreane giorni fa. Le autorità di Seul hanno parlato di “atto atroce” e chiesto che i responsabili siano puniti.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome