Scuola, studenti davanti al Miur chiedono che Azzolina si dimetta

"Un cambiamento della scuola pubblica può passare solo dagli studenti e dai lavoratori che ogni giorno la vivono. Chiediamo le dimissioni della ministra Azzolina"

Foto Roberto Monaldo / LaPresse

ROMA – “Un cambiamento della scuola pubblica può passare solo dagli studenti e dai lavoratori che ogni giorno la vivono. Chiediamo le dimissioni della ministra Azzolina. Siamo qua perché dopo mesi non hanno fatto nulla per mettere a posto la scuola, da anni in condizioni pietose e fatiscenti. Il coronavirus poteva essere un’occasione ma non è stato fatto nulla”. Sono le parole degli studenti che venerdì mattina stanno protestando davanti al palazzo del ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, a Roma. “Noi siamo quelli che vivono la scuola, quelli che per tre mesi hanno fatto la didattica a distanza, che ha lasciato indietro gli studenti più fragili. E ora la scuola ricomincia in modo del tutto incerto e siamo mandati al macello. Chiediamo le dimissioni”, ha dichiarato un rappresentante dell’organizzazione degli studenti ‘Opposizione studentesca d’alternativa’.it

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome